La Milano del futuro (parte 1)

Mi continuate a seguire nella mia rubrica EyeMilano sul blog Chic After Fifty?

Chic After Fifty

Siete pronti a lanciarvi nel futuro?

Ormai abbiamo superato con un passo la soglia della grande porta che si è aperta sul futuro e dobbiamo metterci anche l’altro piede. O siete ancora titubanti?

EyeMilano non può non dedicare un po’ di spazio al grande cambiamento che sta vivendo Milano. Mi riferisco a quello urbanistico e architettonico, non desidero infilarmi in discorsi complessi che riguardano invece la situazione sociale ed economica che fondamentalmente non mi competono e questo non è certo il luogo adatto per affrontarlo.

E soprassederei volentieri sulla parte artistica, che a mio avviso escludendo il design (che sia di moda o di oggetti), procede ancora a passo di lumaca in maniera a dir poco ridicola. Come quando visito le mostre proposte a Palazzo Reale che dovrebbero esaltare un’artista in un percorso storico biografico e in esposizione di quel pittore ci sono 3 opere su 100 e mi scatta…

View original post 688 altre parole

Annunci

Love is in the air…

… nello shop Alfieri Jewel Design è tempo di San Valentino, e vi aspettano tanti gioielli in rosso da regalare o da regalarvi.

 

 

Lo sapete? Negli Stati Uniti il Valentine’s Day non è una festa dedicata solo esclusivamente agli innamorati, ma a tutti coloro che si vogliono bene, che sia una fidanzata, una moglie… ma anche la vostra amica, il vicino di casa, il vostro animale… la vostra mamma.. chiunque riempia di felicità la vostra giornata, la vostra vita.

Il rosso è il colore dell’amore, della passione, è tra i più complessi e anche tra i più ricchi di sfumature e cela molteplici significati. Il rosso rende più belli e più brillanti tutti gli altri colori.

Ho tutti e nessun colore preferito, ma del rosso potrei non stancarmi mai. Nell’armadio di una donna non dovrebbe mai mancare un abito di colore rosso, quanto meno una borsa, un cappello… il rossetto, rosso brillante, che è perfetto indossato da bionde, more, rosse.. come anche le unghie laccate di rosso. E poi, un accessorio, come uno dei gioielli di carta Alfieri Jewel Design

Visitate lo store su Etsy di Alfieri Jewel Design dove troverete tantissimi gioielli handmade in rosso da regalare o regalarvi… e non solo in rosso. Click sulle immagini per avere un accesso diretto. E in più… FREE SHIPPING in tutta Italia e all’estero per una selezione di gioielli.

Che jeans porteremo in primavera?

Se c’è una certezza a cui ci possiamo appoggiare con gratitudine, è che anche nella prossima primavera porteremo i jeans.

Ovviamente stilisti, giornali, influencer, negozi e siti online cercano di farceli comprare diversi da quelli che abbiamo, perché se c’è un difetto che nessuno può perdonare ai jeans è che durano un sacco. È difficile farli di una qualità così pessima che dopo una stagione siano da buttare. E spessissimo i jeans usati sono più belli di quelli nuovi, oltre che più comodi.

Dunque cosa possiamo prevedere per la prossima primavera?

Resteranno i jeans a vita alta che erano ritornati l’anno scorso, insieme al ritorno generale della vita alta. Resteranno gli skinny, che a dispetto di tutti gli sforzi dei designer e di chi cerca di farci cambiare idea, restano una soluzione versatile e semplice per il vestirsi di tutti i giorni. Resteranno i classici blu scuro, un po’ morbidi ma dritti di gamba, con o senza risvoltino, perché sono un classico e ci sono delle mattine che abbiamo bisogno di qualcosa di conosciuto, sperimentato e sicuro.

Torneranno i bootcut, che sono quei jeans stretti ma un po’ a zampa, da portare magari non così lunghi come negli anni 70 e ingentiliti dal taglio all’interno della caviglia. Torneranno le tute di jeans, e in generale quell’aspetto da lavoro e ruvido del jeans che ultimamente si era un po’ perso.

schermata 2019-01-16 alle 11.53.55

E poi chissà. La primavera è lontana da venire, e ci sarà di certo qualcuno o qualcuna che una mattina, non sapendo cosa mettersi, inventerà un nuovo modo di portare i jeans. In fondo tutto il sistema digitale funziona su combinazioni di due numeri, la maglia nasce dalla combinazione di due punti, perché mai i jeans non dovrebbero trovare ancora infinite declinazioni?

Voi che jeans preferite? Scrivetelo qui nei commenti oppure sui social!

Buona giornata

Anna da Re, blogger di ChicAfterFifty e opinionista per DonnaModerna.com

 

 

Ve lo ricordate Postalmarket?

Mi è venuto in mente così, mentre ragionavo sullo shopping online e sul fatto che pare davvero, almeno nei paesi anglosassoni, che stia soppiantando i negozi. Gira anche la notizia, nel web, di un negozio di Sarzana che ha deciso di far pagare 10 euro a chi entra per provare vestiti e scarpe che poi comprerà su internet.

schermata 2019-01-09 alle 12.18.06

Credo che le signore after fifty Postalmarket se lo ricordino, anche se non  hanno mai comprato nulla. Aveva un suo fascino, sfogliare il catalogo, vedere i vestiti indossati, immaginarseli addosso. Immagino fosse anche comodo, per chi abitava in borghi un po’ sperduti o cittadine minuscole. Ordinare qualcosa che sembrava più hipster di quello che vendeva la merceria di paese. Aspettare il postino che portava il pacco. Scartarlo. Provare, essere soddisfatta, qualche volta delusa. Decidere se rispedire indietro il tutto, in quest’ultimo caso.

Immagino che questo rituale continui ad avere degli adepti. Sicuramente c’è una comodità, nel ricevere qualcosa a casa e poterlo provare con comodità davanti allo specchio di casa, magari consultarsi con compagni e figli e amiche, sperimentare degli abbinamenti, pensarci su. Rispedire indietro mi sembra un po’ più complicato, ma forse è perché sto fuori tutto il giorno, in fondo se stessi a casa e il corriere passasse a ritirare il pacco non sarebbe così difficile.

schermata 2019-01-09 alle 12.20.48

Finiremo in un mondo senza negozi, con un gigantesco catalogo Postalmarket da consultare online? O i negozi diventeranno solo delle vetrine, delle esposizioni, e pagheremo per toccare e provare?

Io non lo so, ma sono curiosa di vedere cosa succede. E voi?

Anna da Re, blogger di ChicAfterFifty e opinionista per DonnaModerna.com

 

Coffe d’Amare, la Sicilia racchiusa in borse intrecciate

Parliamo sempre di moda, di stile, di ciò che indossiamo e come lo indossiamo, ma poco ci soffermiamo sulle tradizioni del nostro paese che ne è ricco e ne vive tramandandole nei secoli.

Scoprire l’Italia con i suoi colori e i suoi profumi, ci porta ben oltre alla cultura dei luoghi e alla loro bellezza con i quali si mescolano dando poi vita a meravigliose opere d’arte. E il nostro paese è arte, in tutte le sue forme e in ogni dettaglio.

 

 

Qualche giorno fa un amico mi parlava di origini, di colori, di lavoro artigianale e figuratevi io, che ormai vivo di tutto questo, quando sento parlarne la mia curiosità si accende e ho il bisogno immediato di “vedere”.

 

 

A Belpasso, un paese alle pendici dell’Etna, nella profumatissima e coloratissima Sicilia, Mela Bruno riveste la coffa siciliana con incredibile abilità artigiana trasformando ceste di umili origini in bellissimi oggetti di moda.

 

 

 

Le coffe un tempo venivano utilizzate per il trasporto con gli animali da soma o per dare loro da mangiare e venivano realizzate con foglie di palma intrecciate in maniera molto rozza e semplice. Oggi sono diventate un oggetto di moda che fa tendenza conosciuto in tutto il mondo, ma sono rimasti in pochi gli artigiani in Sicilia che le creano utilizzando fibre naturali e abile maestria tramandata nel tempo.

 

 

Coffe d’Amare. È con questo amore di Mela per l’arte del patchwork e per la propria terra, che le semplici coffe hanno nuova vita grazie a stupendi decori e colori che richiamano la bellezza e la tradizione artistica siciliana.

 

 

Preziosi ricami, fili dorati e tessuti colorati ispirati ai carretti siciliani incontrano talvolta le gesta dei paladini Orlando e Rinaldo che disegnati e poi ricamati a mano da Mela decorano le coffe rendendole uniche, diverse l’una dall’altra, preziose in ogni loro imperfezione.

 

 

E così ho scoperto questi bellissimi oggetti e ne sono rimasta affascinata. Stupendi decori, abbinati in azzardi cromatici che diventano perfetti, si trasformano in queste borse assolutamente trendy e glamour, a mio avviso molto più di certe altre versioni che oggi fanno parte di collezioni di noti stilisti ma che non sono arricchite dal profumo delle tradizioni siciliane, imprigionato al loro interno perchè nate proprio su quella terra.

 

 

Volete saperne di più? Date un occhiata al sito Coffe d’Amare dove scoprirete tutti i modelli disponibili e soprattutto il magnifico lavoro artigianale di Mela Bruno.  Sono certa che le amerete e ne vorrete subito una, vero?

 

Verde Alfieri

Saldi d’Inverno

Click sull’immagine per accedere direttamente allo store Alfieri Jewel Design

 

 

È tempo di saldi, scalpiti per avere 1.. 2… tutti i gioielli di carta Alfieri Jewel Design?

Te ne hanno regalato uno a Natale ma ne vorresti un altro da abbinare?

Hai visto quegli orecchini così unici e vuoi averne uno anche tu?

Dal 6 al 15 gennaio 2019 i Super Saldi d’Inverno ti aspettano nello store, 20% di sconto su moltissimi gioielli.

Quindi, cosa aspetti?

 

E a proposito… molti modelli hanno un ulteriore sconto con SPEDIZIONE GRATUITA in tutta Italia e consegna a mano a Milano!

Buona Befana, Buono Shopping!